Tuesday 27 september 2011 2 27 /09 /Set /2011 19:15

comunicaLa cattiva informazione - parte 2°

Come tanti, come molti, come tutti (o quasi) amo e bevo il vino perché mi piace, perché è buono, perché si abbina con ogni cibo, perché (come magistralmente scrive Hugh Hugh Johnson) è la bevanda che ha il potere di bandire gli affanni, lo bevo perché è la bevanda edonistica per eccellenza!

Per contro ci sono tre motivi per cui mai ho bevuto, questi:
non ho mai bevuto vino "perché di moda"
Non ho mai bevuto con l'intento di alterare la mia condizione psicofisica fisica, cioè ubriacarmi (il che non significa che qualche volta non abbia esagerato, ma quello era il frutto dell'aver bevuto, non la causa).
Non ho mai bevuto perché "fa bene".
Sul terzo aspetto si è scritto tanto, molto e di più: bere del vino perché "fa bene" è la palla più grande che si possa propagare, e per quanto possa far comodo questa diceria nessun esperto o appassionato di vino vi dirà mai che beve "per stare meglio": quella può essere la patetica ed irreale scusa per tacitare la coscienza di qualche alcolizzato o di chi eccede regolarmente, null'altro.
Indubbiamente bere (moderatamente) fa bene all'anima ed all'umore, ed il piccolo aggravio che comporta l'aver introdotto dell'alcool viene equiparato e sorpassato dai benefici umorali, ma da qui a sostenere che il resveratrolo, i polifenoli, i sali minerali e quant'altro disciolto nel vino siano utili ed indispensabili ve ne corre, ed anche fosse li potremmo trovare in altro modo.
Per questo, visto che tanti blogger ne hanno già scritto e discusso, sono rimasto spaesato quanto alcuni giorni fa ho letto una mail con all'oggetto la seguente dicitura: PROSECCO FA BENE A CUORE E CERVELLO, I RISULTATI DELLA READING UNIVERSITY.
La mail, spedita da un fin troppo prolifico ufficio stampa di una ditta di Pianzano (TV) che ometto per una sorta di imbarazzo che provo per loro, riportava i seguenti passaggi:
"Bevete 'il Prosecco', fa bene alla salute! Uno studio 'from UK' della Reading University, afferma che i "vini bianchi con bollicine" favoriscono il benessere di cuore e cervello. La ricerca, datata qualche tempo fa, e che non ha quasi per nulla fatto parlare i media locali e nazionali, ha affermato che il vino Prosecco è ricco di polifenoli, sostanze antiossidanti che permettono di diminuire l'ipertensione e proteggono il sistema cardiovascolare. Speriamo che 'La notte della Ricerca' sia l'occasione per far parlare di questa importante scoperta".
La mail prosegue in questo modo "Così, dalle pagine di prosecco omesso.com, i viticoltori della Casa spumantistica omesso, produttrice di omesso, il Prosecco', affermano quanto utile il Prosecco sia nella cura e prevenzione di alcune patologie. ecc. ecc.
Saltando di palo in frasca si arriva al poco comprensivo punto in cui si legge quanto segue "ll gene "Dxs", individuato dai ricercatori dell'Istituto Agrario di San Michele all'Adige e che determina l'aromaticità delle uve, è una tangibile scoperta di come la ricerca italiana sia viva, seppur spesso trattata come settore di serie D, forse E. Il problema sono sempre 'i schei', servono più fondi alla ricerca, anche in enologia e viticoltura! UK docet" affermano i omesso.
Qui mi perdonino i tantissimi amici viticoltori, ma la misura va oltre i lecito: egregi produttori del Prosecco che fa tanto bene, se le tasse in Italia venissero pagate nella misura in cui sono sottoposte le Aziende Agricole altro che permetterci la ricerca di serie D, saremmo alla serie Z.., almeno su questo punto potevate aver il buon gusto di stare zitti!
Comunque tant'è, non è questo il motivo del mio post: per quanto fondata e vera sia la ricerca inglese si può veicolare la vendita di un vino in tale modo nel 2011?
Sinceramente se fossi un viticoltore proverei vergogna nel promuovere così il mio vino: direi "bevete il mio Prosecco perché è buono, perché è il migliore, perché è prodotto con maggiore cura", ma il "perché fa bene" è frase che lascerei ai medicinali.
E se questo è il modo di comunicare il vino di alcuni produttori veneti provo sincero imbarazzo nell'essere loro conterraneo!
 
AC
Di Circolo dei Saggi Bevitori - Pubblicato in : Prosecco... e d'intorni! - Community : Il mondo del vino
Scrivi un commento - Vedi 6 commenti
Torna alla home

DISCLAIMER

Questo blog non è, ne vuole essere, una testata giornalistica: viene aggiornato mantenendo una periodicità quasi quotidiana, a pura discrezione di chi lo scrive, pertanto non può essere considerato prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7 marzo 2010.

Le immagini e le fotografie a corredo dei post sono state eseguite da chi le pubblica, oppure raccolte in rete.
L'eventuale pubblicazione di immagini coperte da copyright è avvenuta senza intenzionalità. Esse verranno immediatamente rimosse a seguito di semplice richiesta tramite e.mail all'indirizzo alessandrosb@libero.it

PROFILO DEL BLOG

Questo blog nasce il 30 gennaio 2009 come strumento di comunicazione e di confronto tra i soci del Circolo dei Saggi Bevitori (vedi sotto).
La sua evoluzione lo ha portato sempre più ad abbandonare tale compito per divenire un punto di osservazione rivolto non tanto, o non solo, al vino, quanto al mondo ad esso collegato. 
Dal 1° gennaio 2012 il blog vive di completa vita propria ed è l'espressione del pensiero sul vino, e del mondo ad esso correlato, dell'autore. 

E DI CHI LO SCRIVE

Se è vero che dietro ad ogni bottiglia di vino c'è un uomo, decisamente io sono davanti a tale bottiglia: infatti non ho nessun interesse economico, diretto o indiretto, con il mondo produttivo del vino ne con la parte di commercializzazione o vendita, pertanto nessuna mia opinione può essere influenzata da tale aspetto. 
Sono nato nel giugno del 1967 ai piedi del Monte Grappa, e vivo il vino come elemento parallelo alla mia vita: per questo amo parlarne.
Non cerco filtri o alibi: firmo ogni mio intervento e sono sempre raggiungibile all'indirizzo mail alessandrosb@libero.it

CALENDARIO

July 2014
M T W T F S S
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
<< < > >>

IL CIRCOLO DEI SAGGI BEVITORI

colori-bis2.gif

Il Circolo dei Saggi Bevitori è un'associazione enoculturale no profit che si prefigge di promuovere ed educare all'arte del bere bene. I Saggi Bevitori sono persone che amano condividere questa gioia, ed il Circolo è aperto ad ogni persona che voglia approfondire le proprie conoscenze oppure trasmetterle.

Per maggiori informazioni visita il sito digitando qui oppure scrivi a info@saggibevitori.it 

Sede operativa: C\O Asolo Golf Club 
La sede operativa è situata presso l'Asolo Golf Club, in Via Dei Borghi n°1 - 31034 Cavaso del Tomba (TV)

Crea un blog gratis su over-blog.com - Contatti - C.G.U. - Remunerazione in diritti d'autore - Segnala abusi - Articoli più commentati