Tuesday 7 september 2010 2 07 /09 /Set /2010 13:55

news BrindalaVita 2010

Non mi sono mai piaciute le persone che, a fatti avvenuti, gridano il loro "io l'avevo detto", ma forte di quanto scritto più volte (un solo esempio un anno fa, qui) posso tranquillamente affermare che non mi aspettavo nulla di diverso dall'esito raggiunto dalla manifestazione "Valdobbiadene brinda alla vita" edizione 2010: un flop totale.
Flop per la mancata presenza di giornalisti del settore con la G maiuscola (un paio esclusi: giusti i più affezionati al territorio), per la mancata presenza di pubblico edotto, ed infine per la mancata presenza di pubblico generico!
Non ho idea se la giornata di ieri, riservata ad "operatori previo accredito" si sia salvata, ma anche fosse (vista la debacle dei primi tre giorni), si potrebbe parlare solo di gol della bandiera
Già la manifestazione nasce male: erede di una Mostra Nazionale degli Spumanti che negli ultimi anni nulla aveva più da proporre, al punto di sfociare in un Forum degli Spumanti che ho sempre trovato deficitario e lacunoso in ogni aspetto, in tutti gli anni! 
Se fossi il grande Bartali direi "è tutto sbagliato è tutto da rifare": partendo dal periodo di svolgimento sino alla location, passando per personale coinvolto non all'altezza e/o demotivato, mancata comunicazione, pubblicità scarsa, ecc. ecc.
Non puoi accedere ad una sala degustazione (l'enoteca.. che originalità!) e sentirti dire dalla persona addetta alla mescita, dopo aver richiesto il preciso assaggio di un certo spumante, "purtroppo non posso aprirlo perché ne abbiamo poche bottiglie e ci servono domani che abbiamo ospiti AIS...", non puoi arrivare a 300 metri dalla piazza (la quale ne dista altri 200 da Villa dei Cedri) e trovare le strade transennate perché la piazza è riservata ai pedoni... quali pedoni? Alle 14,00 non c'era praticamente nessuno!
Coinvolgi Comune, Provincia, produttori ed altro, metti in campo 60.000 euro (di cui 40.000 di parte pubblica) per ottenere cosa? Una piazza desolatamente vuota ed una sala degustazione in cui non ti versano un vino "perchè mi serve domani", bel risultato!
Sarebbe meglio se gli amministratori pubblici impiegassero quei 40.000 euro per pulire più spesso i marciapiedi visto che la pulizia del paese non rappresenta di certo l'operatività propria dei cittadini di Valdobbiadene. 
(specie al lunedì sera: la piazza principale, destinata al mercato in tale giorno, viene pulita la mattina successiva, 24 ore dopo l'avvenuto mercato...)
La scorsa settimana mi ero stupito leggendo la dichiarazione rilasciata dall'assessore Davì (ed ex sindaco) "nel 1964 Valdobbiadene, con la Mostra Nazione degli Spumanti aveva bisogno di aprirsi al panorama spumantistico italiano, nel 2010 Valdobbiadene ha bisogno di un momento identitario forte, capace di ribadire il valore di un territorio, di una cultura e più in generale di una comunità che costituiscono il substrato di una delle più note produzioni spumantistiche italiane. La nostra è una proposta innovativa che guarda principalmente al mondo dei consumatori e degli amanti del vino. Questa proposta non intende promuovere meramente un vino, quello che a noi sta a cuore è comunicare il legame esistente tra quel vino e il territorio che lo produce, tra la cultura di quel territorio e la gente che coltiva quelle vigne, che produce quel vino, che lo spumantizza e che lo porta sulle nostre tavole". Ne avevo di motivi per stupirmi... sapete infatti cos'è stato organizzato per "comunicare quel legame di territorio e la cultura della comunità"? Un bel concerto delle Ligia Franca Band (in collaborazione con Porsche Italia, sia mai che qualcuno pensasse ad uno spettacolo povero...), l'arrivo delle 100 miglia e gli spettacoli musicali live, più i giochi in piazza per bambini ed uno "speciale premio" per le vetrine dei pubblici esercizi addobbate per l'occasione! Per afre ciò ad ogni negoziante è stata consegnata una bottiglia vuota (una e VUOTA!), due calici ed un secchiello... ma quale incontenibile profusione di mezzi e di risorse, diamine!
Vista la frase "legame tra vino e quel territorio che lo produce" i casi sono due: o qualcuno parla a vanvera, oppure a Valdobbiadene non si è in grado di organizzare una manifestazione che sia all'altezza delle Cantine che vi operano e che danno fama a questa cittadina nell'intero mondo.
Di chi sia la colpa non sta a me dirlo!
 
AC 
Di Circolo dei Saggi Bevitori - Pubblicato in : Io la penso così - Community : Il mondo del vino
Scrivi un commento - Vedi 6 commenti
Torna alla home

DISCLAIMER

Questo blog non è, ne vuole essere, una testata giornalistica: viene aggiornato mantenendo una periodicità quasi quotidiana, a pura discrezione di chi lo scrive, pertanto non può essere considerato prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7 marzo 2010.

Le immagini e le fotografie a corredo dei post sono state eseguite da chi le pubblica, oppure raccolte in rete.
L'eventuale pubblicazione di immagini coperte da copyright è avvenuta senza intenzionalità. Esse verranno immediatamente rimosse a seguito di semplice richiesta tramite e.mail all'indirizzo alessandrosb@libero.it

PROFILO DEL BLOG

Questo blog nasce il 30 gennaio 2009 come strumento di comunicazione e di confronto tra i soci del Circolo dei Saggi Bevitori (vedi sotto).
La sua evoluzione lo ha portato sempre più ad abbandonare tale compito per divenire un punto di osservazione rivolto non tanto, o non solo, al vino, quanto al mondo ad esso collegato. 
Dal 1° gennaio 2012 il blog vive di completa vita propria ed è l'espressione del pensiero sul vino, e del mondo ad esso correlato, dell'autore. 

E DI CHI LO SCRIVE

Se è vero che dietro ad ogni bottiglia di vino c'è un uomo, decisamente io sono davanti a tale bottiglia: infatti non ho nessun interesse economico, diretto o indiretto, con il mondo produttivo del vino ne con la parte di commercializzazione o vendita, pertanto nessuna mia opinione può essere influenzata da tale aspetto. 
Sono nato nel giugno del 1967 ai piedi del Monte Grappa, e vivo il vino come elemento parallelo alla mia vita: per questo amo parlarne.
Non cerco filtri o alibi: firmo ogni mio intervento e sono sempre raggiungibile all'indirizzo mail alessandrosb@libero.it

CALENDARIO

September 2014
M T W T F S S
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
<< < > >>

IL CIRCOLO DEI SAGGI BEVITORI

colori-bis2.gif

Il Circolo dei Saggi Bevitori è un'associazione enoculturale no profit che si prefigge di promuovere ed educare all'arte del bere bene. I Saggi Bevitori sono persone che amano condividere questa gioia, ed il Circolo è aperto ad ogni persona che voglia approfondire le proprie conoscenze oppure trasmetterle.

Per maggiori informazioni visita il sito digitando qui oppure scrivi a info@saggibevitori.it 

Sede operativa: C\O Asolo Golf Club 
La sede operativa è situata presso l'Asolo Golf Club, in Via Dei Borghi n°1 - 31034 Cavaso del Tomba (TV)

Crea un blog gratis su over-blog.com - Contatti - C.G.U. - Remunerazione in diritti d'autore - Segnala abusi - Articoli più commentati